presentazione
La Scuola ha lo scopo di promuovere, organizzare e gestire le attività collegate a progetti formativi di livello dottorale, costituendo parte fondamentale dell'offerta formativa di terzo livello nei settori dell'Ingegneria Elettrica ed Elettronica, dell'Ingegneria Meccanica, e dell'Ingegneria Chimica e dei Materiali.

Il percorso formativo è formulato ed espresso in crediti di formazione alla ricerca (CFR) che si acquisiscono prevalentemente tramite pubblicazioni, presentazione di lavori a congressi e convegni, attività seminariale attiva sulle proprie ricerche, frequenza di qualificati centri di ricerca internazionali.

In particolare, la Scuola organizza un certo numero di corsi di terzo livello che hanno una durata di 20 ore, e sono valutati quattro crediti formativi di ricerca (4 CFR) ciascuno.
La scuola offre due categorie di corsi. Alla prima categoria appartengono i corsi di carattere matematico, la seconda categoria comprende tutti gli altri corsi di approfondimento.
Per l'organizzazione della offerta formativa, la Scuola si avvale anche di docenti di altre istituzioni nazionali ed internazionali, sia attraverso la partecipazione dei docenti al consiglio della Scuola, sia attraverso il Programma Visiting Professor finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna (RAS).

Allo scopo di incoraggiare i Dottorandi a completare la propria formazione dal punto di vista didattico e ad accedere a tematiche specialistiche utili alla propria formazione globale, la Scuola prevede di poter conseguire parte dei crediti di formazione alla ricerca anche attraverso la frequenza di corsi, che possono essere mutuati dalla Laurea Specialistica o offerti da altre Scuole di Dottorato. Si stimola inoltre la partecipazione dei Dottorandi a cicli seminariali, scuole internazionali e scuole nazionali, privilegiando quelle per le quali è possibile una prova finale di verifica.

Per maggiori informazioni consultare il Regolamento che descrive l'articolazione in crediti formativi della Scuola di Dottorato in Ingegneria Industriale. [ pdf ]